GARANZIA LAVORO, INCENTIVI ALLE IMPRESE PER ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

Fonte: Regione Abruzzo
Di cosa si tratta - Il Servizio Lavoro della Regione Abruzzo ha pubblicato due nuovi avvisi per sostenere le imprese che assumano dipendenti a tempo indeterminato. I due bandi, sono destinati rispettivamente ad imprese che si trovino in regime "de minimis" e ad imprese che possano richiedere l'esenzione da tale regime.
Entrambi i bandi erogano incentivi economici per assunzioni a tempo indeterminato in regime full time o part time superiore o uguale al 75% delle ore previste da contratto, secondo la seguente tabella:

 Tipologia lavoratore   Donne          Uomini over 50     Uomini 18-49 anni 
 Importo incentivo in euro  10.000  10.000  8.000
 
 
 
L’incentivo di € 10.000,00 previsto per le donne e per gli uomini over 50 non potrà eccedere il limite del 50% del costo salariale annuale per ogni nuovo/a assunto/a, mentre l’incentivo di € 8.000,00 previsto per gli uomini tra 18 e 49 anni non potrà eccedere il limite del 40% del costo salariale annuale per ogni nuovo assunto. Qualora il contributo previsto sia superiore ai limiti sopra indicati (50% o 40% del costo salariale annuale), l’incentivo non potrà essere riconosciuto, maggiori specifiche sono riportate negli art. 3 dei due bandi.
Attenzione: Le Imprese che siano beneficiarie di incentivi economici per il programma Garanzia Giovani, Garanzia Over o altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva, non possono usufruire dei benefici previsti dai presenti avvisi per lo stesso lavoratore, tutti i dettagli sono riportati nell'art. 6 del bando.
L'Avviso A è destinato a tutte le imprese che alla data della candidatura abbiano la sede operativa oggetto delle assunzioni/trasformazioni nell’ambito dei confini geografici della regione Abruzzo.
L'Avviso B ha due linee di finanziamento:
- Linea 1 destinata alle imprese con sede operativa nei comuni dell’Area di Crisi Complessa Vibrata- Tronto Piceno (Elencati nella Tabella A allegata al bando, pag.20)
- Linea 2 destinata alle imprese con sede operativa in tutti gli altri comuni abruzzesi non ricompresi nella Tabella A.

PER TUTTE LE INFO >>> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ecco nel dettaglio e separatamente i due bandi:

AVVISO A - Garanzia lavoro  - Aiuti in de minimis

PER LE IMPRESE
Cosa finanzia - L'avviso eroga i seguenti sostengi economici alle imprese: 
1) Incentivo all'assunzione a tempo indeterminato secondo la tabella sopra riportata;
2) Incentivo all'assunzione in seguito a trasformazione di un contratto da tempo determinato a tempo indeterminato;
3) Spesa sostenuta per la stipula di polizza fideiussoria, qualora l’impresa opti per la richiesta di anticipazione del contributo (art. 11 del bando), fino ad un massimo di 400 euro;
4) Attività di accompagnamento al lavoro svolta da CPI e APL (non è prevista la remunerazione per la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato). 
Le assunzioni a tempo indeterminato devono essere garantite per almeno 24 mesi.
Soggetti ammessi a presentare candidatura - Possono presentare domanda tutti i datori di lavoro/imprese del settore privato (imprese, studi professionali, associazioni, fondazioni, altre forme di azienda), che alla data della candidatura siano in possesso di partita IVA, abbiano la sede operativa oggetto delle assunzioni/trasformazioni nell’ambito dei confini geografici della regione Abruzzo e rispettino i requisiti elencati nell'art. 5 del bando.
Come fare - La candidatura può essere presentata in maniera diretta e indiretta.
In maniera diretta è l'azienda che presenta istanza per la concessione dei contributi direttamente alla Regione Abruzzo
In maniera indiretta le imprese/datori di lavoro possono presentare domanda per il tramite di:
a) Centri per l'Impiego (CPI) del territorio abruzzese (Elenco CPI Abruzzo);
b) Agenzie per il LAvoro (APL) che abbiano sede operativa nel territorio della regione Abruzzo e che siano accreditate ai servizi per il lavoro, ai sensi della DGR del 29 dicembre 2015 nr. 1100 (Elenco delle APL accreditate).
Le candidature (dirette o indirette) devono essere inviate a partire dalle ore 9:00 del 10 dicembre 2018, esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma telematica presente all’indirizzo: http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/, attenendosi a quanto richiesto dalla stessa e riportato nel dettaglio nell'art.8 del bando.

PER I LAVORATORI
Destinatari - Gli interventi previsti in Avviso sono rivolti a persone disoccupate, quindi le imprese possono ricevere gli incentivi oggetto del finanziamento se assumono persone che abbiano le seguenti caratteristiche:
a) 18° anno di età compiuto;
b) residenza in uno dei Comuni della regione Abruzzo;
c) essere in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 19 del Decreto Legislativo n. 150 del 14 settembre 2015, risultante da iscrizione presso uno dei Centri per l’Impiego della Regione Abruzzo, da rilascio della Dichiarazione di Immediata Disponibilità e dalla sottoscrizione del Patto di Servizio presso il CPI di competenza;
d) se stranieri, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità e che consente l’esercizio di un’attività lavorativa.
Nel caso di trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato non è richiesto lo status di disoccupazione, ma l’esistenza di un contratto di lavoro di tipo subordinato a tempo determinato, anche di tipo part-time, stipulato con lo stesso datore di lavoro/impresa che presenterà l’istanza per la trasformazione a tempo indeterminato. Ulteriori specifiche sono riportate all'art. 4 del bando.
Come fare -  I lavoratori interessati possono rivolgersi: 
1) ai Centri per l'Impiego (CPI) presso cui hanno sottoscritto la DID (dichiarazione di immediata disponibilità) e il Patto di Servizio;
2) alle Agenzie per il Lavoro accreditate presso la Regione Abruzzo (Elenco delle APL accreditate).
3) direttamente alle imprese alle quali intendono presentare la propria candidatura per una richiesta di assunzione.
Attenzione: La Regione Abruzzo non interviene nella fase di selezione del personale, che spetta esclusivamente alle imprese.
Scadenza - Le domande devono essere inviate dalle imprese/datori di lavoro entro le ore 20.00 del 01/04/2019.

 
AVVISO B - Garanzia lavoro  - Aiuti in esenzione

PER LE IMPRESE
Cosa finanzia - L'avviso eroga i seguenti sostengi economici alle imprese: 
1) Incentivo all'assunzione a tempo indeterminato secondo la tabella sopra riportata;
2) Attività di accompagnamento al lavoro svolta da CPI e APL.
Le assunzioni a tempo indeterminato devono essere garantite per almeno 24 mesi.
Soggetti ammessi a presentare candidatura - Possono presentare domanda le imprese del settore privato che, alla data di presentazione della candidatura, siano in possesso di partita IVA, abbiano la sede operativa oggetto delle assunzioni/trasformazioni nell’ambito dei confini geografici della regione Abruzzo e rispettino i requisiti elencati nell'art. 5 del bando.
Come fare - La candidatura può essere presentata in maniera diretta e indiretta.
In maniera diretta è l'azienda che presenta istanza per la concessione dei contributi direttamente alla Regione Abruzzo
In maniera indiretta le imprese/datori di lavoro possono presentare domanda per il tramite di:
a) Centri per l'Impiego (CPI) del territorio abruzzese (Elenco CPI Abruzzo);
b) Agenzie per il LAvoro (APL) che abbiano sede operativa nel territorio della regione Abruzzo e che siano accreditate ai servizi per il lavoro, ai sensi della DGR del 29 dicembre 2015 nr. 1100. L’elenco delle APL accreditate è consultabile questa pagina web.
Le candidature (dirette o indirette) devono essere inviate a partire dalle ore 9:00 del 10 dicembre 2018, esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma telematica presente all’indirizzo: http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/, attenendosi a quanto richiesto dalla stessa e riportato nel dettaglio nell'art. 8 del bando.

PER I LAVORATORI
Destinatari - Gli interventi previsti in Avviso sono rivolti a persone disoccupate, quindi le imprese possono ricevere gli incentivi oggetto del finanziamento se assumono persone che abbiano le seguenti caratteristiche:
a) 18° anno di età compiuto;
b) residenza in uno dei Comuni della regione Abruzzo;
c) essere in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 19 del Decreto Legislativo n. 150 del 14 settembre 2015, risultante da iscrizione presso uno dei Centri per l’Impiego della Regione Abruzzo, da rilascio della Dichiarazione di Immediata Disponibilità e dalla sottoscrizione del Patto di Servizio presso il CPI di competenza;
d) se stranieri, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità e che consente l’esercizio di un’attività lavorativa.
I destinatari della presente misura di età compresa tra 25 e 49 anni devono avere un’anzianità di disoccupazione di almeno 6 mesi.
Ulteriori specifiche sono riportate all'art. 4 del bando.
Come fare -  I lavoratori interessati possono rivolgersi: 
1) ai Centri per l'Impiego (CPI) presso cui hanno sottoscritto la DID (dichiarazione di immediata disponibilità) e il Patto di Servizio;
2) alle Angenzie per il Lavoro accreditate presso la Regione Abruzzo (Elenco delle APL accreditate)
3) direttamente alle imprese alle quali intendono presentare la propria candidatura per una richiesta di assunzione.
Attenzione: La Regione Abruzzo non interviene nella fase di selezione del personale, che spetta esclusivamente alle imprese.
Scadenza - Le domande devono essere inviate dalle imprese/datori di lavoro, entro le ore 20.00 del 01/04/2019.

 
Informazioni - Per entrambi i bandi è possibile richiedere informazioni al Servizio Lavoro del Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università della Regione Abruzzo, secondo le seguenti modalità:
1) se relative all’avviso possono essere avanzate, a far data dal giorno successivo alla pubblicazione esclusivamente attraverso il servizio di messaggistica disponibile all’indirizzo https://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/.
Le risposte sono pubblicate in modalità FAQ nella stessa pagina;
2) se successive alla fase di ammissione a finanziamento e relative agli aspetti di rendicontazione, possono essere avanzate, a far data dal giorno successivo alla pubblicazione, esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando nell’oggetto “Garanzia LAVORO – AIUTI IN ESENZIONE”.