Prospettive di Lavoro per i Giovani

Il 71,2% dei laureati e il 67,3% dei laureandi attribuisce maggior importanza a una remunerazione economica adeguata e alla possibilità di autodeterminarsi; per il 70,3% dei laureandi e il 67,1% dei laureati un ambiente di lavoro non tossico viene prima di tutto. Prioritaria la necessità di riuscire a organizzare al meglio la conciliazione: il 46,8% dei laureandi e il 48,7% dei laureati attribuiscono grande importanza al tempo da dedicare alla propria vita extra lavorativa. La tossicità delle relazioni diventa un tema centrale: secondo il 70,3% dei laureandi e il 67,1% dei laureati, non è sostenibile lavorare in un ambiente in cui il clima non sia sano e costruttivo, accogliente e stimolante. Questa le principali evidenze dell’Osservatorio Giovani e lavoro, commissionato da Humangest all’Università di Pavia, che ha coinvolto laureandi e laureati da tutta Italia.

Post Instagram pubblicato da iCulture