COSA CAMBIA PER IL LAVORO NEL 2023

Cosa cambia sul fronte lavoro per questo 2023? Questo articolo di Quifinanza riassume tutte le novitĂ  apportate dalla Manovra di Bilancio varata dal Consiglio dei ministri il 29 dicembre. Vediamole insieme:

đź“Š Taglio cuneo fiscale e aumento stipendi
Il governo Meloni ha dato il via libera al taglio del cuneo fiscale per l’anno 2023, cioè l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali a carico dei lavoratori. La misura riguarda i rapporti di lavoro dipendente, ad eccezione di quelli di lavoro domestico. Rispetto al 2022, il taglio del cuneo viene aumentato al 2% per i redditi annui fino a 35mila euro e al 3% per i redditi annui fino a 25mila euro.

đź’» Smart working
Lo smart working nella Legge di bilancio è stato prorogato soltanto per i lavoratori fragili. Fino al 31 marzo 2023, per i lavoratori dipendenti pubblici e privati cosiddetti fragili, il datore di lavoro è tenuto ad assicurare il lavoro agile anche assegnando loro una diversa mansione, compresa nella stessa categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi di lavoro vigenti, senza alcuna decurtazione dello stipendio. In caso di contratti collettivi nazionali di lavoro più favorevoli, si applicano quelli.

👦 Congedo parentale
Rinforzato anche il congedo parentale
. Il governo ha previsto 1 ulteriore mese di congedo facoltativo di maternità o, in alternativa, di paternità, retribuito all’80%, fino al 6° anno di vita del bambino.

đź’— Agevolazione assunzione donne e giovani
Ok all’agevolazione per tutte quelle imprese che assumono donne e giovani
. L’agevolazione è prevista per le assunzioni a tempo indeterminato e le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2023, di dipendenti donna e giovani.

🎤 Aumento Fondo lavoratori dello spettacolo
Buone notizie anche per i lavoratori dello spettacolo. Il governo ha stabilito un aumento per i prossimi 3 anni del Fondo per il sostegno economico temporaneo – SET a favore dei lavoratori iscritti nel Fondo pensione lavoratori dello spettacolo di 60 milioni di euro per l’anno 2023, lo stesso importo per il 2024 e 8 milioni di euro per l’anno 2025.

đź’¸ Bonus 13 mensilitĂ  per i dipendenti pubblici
Novità del 2023 è uno speciale bonus per i dipendenti pubblici, una tantum (cioè corrisposto una sola volta). Il Ministero del Lavoro ha chiarito che solo per quest’anno verrà erogato un emolumento in più, per ben 13 mensilità, nella misura dell’1,5% dello stipendio con effetti ai soli fini del trattamento di quiescenza.

🌽 Previdenza agricola
NovitĂ  anche per i nuovi iscritti under 40 alla previdenza agricola
. Il governo ha esteso a tutto il 2023, per un periodo massimo di 24 mesi, l’esonero dal versamento del 100% dell’accredito contributivo presso l’assicurazione generale obbligatoria per l’IVS per le nuove iscrizioni di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali con età inferiore a 40 anni.

đź“ť DSU per ISEE
Novità in arrivo anche per l’ISEE. Dal 1° luglio 2023, la presentazione della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) da parte del cittadino avverrà prioritariamente in modalità precompilata
, e quindi online, ferma restando la possibilità di presentare la DSU nella modalità ordinaria. 
Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, sentiti l’INPS, l’Agenzia delle entrate e il Garante per la protezione dei dati personali, individuano le modalità operative, le ulteriori semplificazioni e le modalità tecniche per consentire al cittadino la gestione della dichiarazione precompilata resa disponibile in via telematica dall’INPS.

💸 Indennità per personale INL e ANPAL
La Manovra 2023 riconosce infine un bonus di amministrazione per il personale di lNL e ANPAL
. Nel solco dell’armonizzazione dei trattamenti economici accessori, a decorrere dall’anno 2023 al personale dell’Ispettorato nazionale del lavoro e dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro appartenente alle aree previste dal sistema di classificazione professionale applicabile è riconosciuta l’indennità di amministrazione nelle misure spettanti al personale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Fonte: Quifinanza.it 
Foto: immagine di fabrikasimf su Freepik